Manifestazioni

Home

Premio Ladislao Mittner 2015

Il DAAD (Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico) conferisce il


Premio Ladislao Mittner 2015 in Giurisprudenza

al Dott. Alberto De Franceschi
(Università degli Studi di Ferrara)

e al Prof. Riccardo Omodei Salè
(Università degli Studi di Verona)


il 18 settembre 2015, ore 19:30
Residenza dell'Ambasciatore Tedesco presso la Santa Sede
Via dei Tre Orologi, 22 (Roma)

Il Premio Ladislao Mittner, finanziato dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca Tedesco (Bundesministerium für Bildung und Forschung - BMBF), viene assegnato ogni anno in un ambito disciplinare differente ad uno studioso italiano che abbia pubblicato almeno un'opera di spicco contenente riferimenti contenutistici e/o metodologici alla Germania.

Il Premio, creato nel 2002 dal DAAD, consta in un premio in denaro del valore di € 5.000 e in una borsa di ricerca della durata di un mese in Germania.

Il Servizio Tedesco per lo Scambio Accademico (DAAD – Deutscher Akademischer Austauschdienst) rappresenta le università tedesche all’estero e promuove la mobilità di studenti, dottorandi, ricercatori e professori attraverso svariati programmi di borsa di studio. Con un bilancio di oltre 400 milioni di euro è la più grande organizzazione a livello mondiale per il sostegno agli scambi accademici. Nel 2013 il DAAD ha finanziato 82.000 persone, tedeschi e stranieri, in tutto il mondo.

Anche in occasione di questa edizione del Premio Mittner, il concorso ha registrato un notevole numero di candidature, tutte caratterizzate da un alto profilo qualitativo. I partecipanti sono stati valutati da una commissione binazionale composta da esperti giuristi italiani e tedeschi nominati dal DAAD:

  • Prof. Dr. Tiziana Chiusi, Universität des Saarlandes
  • Prof.ssa Maria Giovanna Cubeddu Wiedemann, Università degli Studi di Trieste
  • Prof. Romano Ferrari Zumbini, Università LUISS Guido Carli Roma
  • Prof. Dr. Dr. Stefan Grundmann, LL.M., Europäisches Hochschulinstitut Florenz / Humboldt Universität zu Berlin
  • Prof. Dr. Peter Kindler, Ludwig-Maximilians-Universität München
  • Prof. Stefano Troiano, Università degli Studi di Verona

La commissione così composta ha stabilito di conferire il premio ex aequo a due candidati:

Alberto De Franceschi (*1978) ha conseguito il dottorato di ricerca nel 2010 presso l'Università degli Studi di Ferrara in Diritto delle obbligazioni e dei contratti italiano, europeo e comparato. Attualmente è assegnista di ricerca presso l'Università di Ferrara e borsista della Alexander von Humboldt Stiftung presso la Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera. Da ottobre 2015 sarà ricercatore e titolare di insegnamenti presso l'Università di Ferrara.

Riccardo Omodei Salè (*1976) ha ottenuto il titolo di dottore di ricerca in Diritto privato europeo dei rapporti patrimoniali nel 2004 all’Università degli Studi di Verona. Dal 2014 è Professore Associato di Diritto privato presso l'Università di Verona. Dal 2001 ha partecipato a diversi progetti di ricerca di rilevanza nazionale ed internazionale (FIRB, Progetto Giovani Ricercatori CNR, PRIN, INTERLINK) ed è stato borsista della Max-Planck-Gesellschaft e della Alexander von Humboldt-Stiftung).

Il premio è stato conferito dalla Presidente del DAAD, Prof. Dr. Margret Wintermantel, alla presenza dell'Ambasciatore tedesco presso la Santa Sede, Annette Schavan, e di illustri personalità della scena culturale, politica e giuridica italo-tedesca.

La cerimonia ha avuto luogo nell'ambito del grande convegno per Alumni DAAD svoltosi a Roma dal 18 al 20 settembre 2015, dal titolo "Diritto e morale in un’Europa interculturale".