La scelta degli studi

Home

Il sistema universitario tedesco

Anche la Germania partecipa al cosiddetto Processo di Bologna (www.bolognaprocess.it), teso a riformare i differenti sistemi universitari europei, di modo che risultino il più possibile armonizzati e uniformati tra di loro. Questo progetto prevede la suddivisione degli studi superiori in tre cicli:

  • Laurea triennale, in Germania chiamata Bachelor
  • Laurea magistrale/specialistica, in Germania chiamata Master
  • Dottorato di ricerca, in Germania chiamato Promotion

In Germania sono talvolta presenti, accanto a master consecutivi biennali, anche master di perfezionamento, rivolti principalmente a coloro che - durante il lavoro - vogliono specializzarsi in un determinato ambito. Questi corsi sono caratterizzati da periodi di presenza, ai quali si alternano dei moduli online.  La suddivisione in Bachelor e Master prevede però, in Germania così come in altri paesi, delle eccezioni, in particolare in tutti quei casi in cui i corsi di laurea richiedono un esame di stato (Staatsexamen) per l’esercizio della professione (es. medicina, farmacia, giurisprudenza). In questi casi il corso di laurea rimane a ciclo unico e dura 5-6 anni.

L’anno accademico è diviso in due semestri, quello cosiddetto invernale (Wintersemester) e quello cosiddetto estivo (Sommersemester).

Sommersemester: da aprile a settembre (lezioni: da aprile a luglio)

Wintersemester: da ottobre a marzo (lezioni: da ottobre a febbraio)

Durante le cosiddette ferie semestrali non ci sono lezioni ma spesso esami.

Nelle Fachhochschulen (vedi sotto) i semestri e le lezioni cominciano circa un mese prima. In ogni caso, le date d’inizio/fine semestre e d’inizio/fine lezioni possono variare da un’università all’altra. Riferimenti precisi possono essere trovati sui siti internet e nelle segreterie delle singole università. Spesso per i nuovi studenti immatricolati vengono organizzati eventi informativi e presentazioni già una o più settimane prima dell’inizio delle lezioni.

A differenza dell’Italia, in molti corsi di studio lo studente può iscriversi all’università tanto nel semestre invernale quanto in quello estivo. La durata dei corsi di studio si calcola quindi in semestri e non in anni.

L’offerta universitaria è in Germania assai ampia e articolata. S’impernia, infatti, non solo su un numero elevato di atenei, ma anche su una notevole varietà di tipi di istituti universitari, cosa che non trova un vero e proprio analogo nel sistema italiano. Più in particolare, in Germania si possono trovare:

109 università (Universitäten)

191 istituti superiori di formazione professionale (Fachhochschulen)

55 istituti superiori di formazione artistica, cinematografica e musicale (Kunst-, Film- und Musikhochschulen)

Le università (Universitäten) rappresentano il posto giusto per coloro che sono interessati a uno studio principalmente teorico. Offrono una vasta scelta in termini di facoltà e corsi di studio; è forte anche la tendenza a puntare in modo sempre più deciso su una maggiore integrazione con le realtà del lavoro attraverso attività professionalizzanti (tirocini, ecc.). Alcune università si sono specializzate in determinati ambiti disciplinari: un esempio è rappresentato in questo senso dalle università tecniche, mediche e pedagogiche. Le università sono infine il posto giusto anche per coloro che desiderino fare un dottorato in Germania.

Gli istituti superiori di formazione professionale (Fachhochschulen), chiamati spesso anche università di scienze applicate (University of Applied Sciences), rappresentano la giusta soluzione per coloro che prediligono uno studio orientato alla prassi. Essi offrono una formazione fondata teoricamente e però diretta alle applicazioni concrete del mondo del lavoro. Nel percorso formativo sono previsti tirocini e semestri pratici obbligatori.

Gli istituti superiori di formazione artistica, cinematografica e musicale (Kunst-, Film- und Musikhochschulen) sono indicati per coloro che desiderano realizzare uno studio artistico o comunque creativo. Questi istituti offrono facoltà come arti figurative, design industriale e di moda, grafica, musica strumentale o canto. Negli istituti per i mezzi di comunicazione moderna vengono formati registi, operatori di ripresa, sceneggiatori e altre figure attive nel mondo del cinema e della televisione. Il presupposto per intraprendere simili percorsi di studio è il possesso di un certo talento artistico, che viene valutato attraverso specifici test. Per questo tipo di istituti, pertanto, valgono condizioni d’accesso del tutto particolari.

Le istituzioni: università statali, ecclesiastiche e private

La maggior parte delle università e degli istituti universitari tedeschi viene finanziata dallo stato. Un piccolo numero di questi viene sostenuto dalla chiesa protestante o da quella cattolica. Inoltre sono sorte oltre 80 università private riconosciute dallo stato. Gran parte di esse sono istituti superiori di formazione professionale. Solo il 3 % degli studenti frequenta università private. Ciò dipende dal fatto che in queste ultime si pagano a volte tasse molto elevate. Tanto nelle università pubbliche quanto in quelle private è riscontrabile un’analoga buona qualità dell’insegnamento. Ulteriori informazioni sui singoli tipi di istituti universitari: www.daad.de/deutschland/hochschulen/hochschultypen/00414.en.html

Formati di lezione nelle università tedesche

Stai per iniziare un corso di studio in Germania e le numerose informazioni sui vari corsi offerti della tua università tedesca ti confondono?

Per aiutarti a capire i termini più importanti abbiamo raccolto qualche informazione utile per il tuo studio presso un’università in Germania. Queste sono alcune delle parole che incontrerai sicuramente nella giungla dei termini universitari:

VORLESUNG
Una Vorlesung è una lezione frontale in senso classico, tenuta dal professore della materia in questione. Normalmente il numero degli studenti in questi corsi è illimitato e in genere gli studenti non interagiscono con il professore durante la lezione. Il professore illustra l’argomento della lezione e spiega i fatti più importanti, mentre gli studenti ascoltano e prendono appunti. La frequenza del corso non è obbligatoria, ma comunque consigliata in vista dell’esame alla fine del semestre.

ÜBUNG
Il termine Übung può avere due significati diversi, ma in ogni caso si tratta di un corso orientato alla pratica, che coinvolge un numero limitato di studenti:

ÜBUNG DEL PRIMO TIPO (ABBINATO ALLA VORLESUNG)
Il primo tipo di Übung serve ad applicare attivamente la teoria imparata durante la Vorlesung. Nell’ambito delle scienze economiche, ad esempio, o in quello dell’architettura, esso è utile per imparare a svolgere autonomamente i calcoli. Normalmente la frequenza non è obbligatoria, ma è importante per capire come applicare i contenuti del corso e per prepararsi all’esame della Vorlesung alla fine del semestre.

ÜBUNG DEL SECONDO TIPO (CORSO AUTONOMO)
Con Übung si può intendere anche un corso autonomo, con esame finale, che presuppone la conoscenza di tutto il materiale trattato nel corso del semestre. Questa tipologia è molto orientata alla pratica e coinvolge un massimo di 30 studenti. Con l’aiuto del docente, gli studenti svolgono autonomamente temi, compiti o esercizi e, in alcuni casi, li presentano nel corso. Normalmente la frequenza di questi corsi è obbligatoria.

SEMINAR
Un Seminar rappresenta un corso relativamente orientato alla pratica in cui i temi sono elaborati congiuntamente da studenti e docenti. Non si tratta quindi di una lezione frontale. Un Seminar si conclude con un esame finale, che richiede la conoscenza di tutti i contenuti trattati nel corso del semestre.

PROSEMINAR
In questi corsi gli studenti lavorano in estrema autonomia e toccano diversi temi importanti all’interno dell’ambito disciplinare. I risultati di questo lavoro vengono in seguito presentati agli altri partecipanti del corso. Il voto finale del corso è composto dal voto della presentazione più il voto di una tesina - Hausarbeit - di circa 20 pagine. Questa tesina deve rielaborare in forma scritta il tema della presentazione orale. Per questo motivo non è previsto un ulteriore esame scritto.